Fotografi, parrucchieri e grafici digitali

A volte la soluzione a un nostro problema commerciale è più vicina di quanto sembri, il tentativo di risolvere un problema di questo tipo può essere alla nostra portata. In questa occasione, voglio fare qualche riflessione su una di quelle professioni che è cambiata di più col digitale, mettendo in crisi alcuni professionisti, i fotografi. 

A Napoli, i fotografi hanno sempre potuto fare affidamento sul grande numero di matrimoni, comunioni e cresime e sul modo in cui si è sempre tradizionalmente organizzato il loro festeggiamento. I fotografi professionisti hanno sempre avuto un ruolo importante e ancora lo hanno, per documentare con il loro lavoro l’intera giornata di festa. 

Attualmente, i matrimoni e le cerimonie sono molti di meno, rispetto a un po’ di anni fa e inoltre non ci si sposa in tutti i periodi dell’anno. Riflettendo sulla questione, mi è venuta qualche idea che condivido qui, su come creare e esplorare nuove aree di business nel campo della fotografia, del settore benessere e bellezza e della grafica professionale.

L’idea principale è la seguente. Un bravo fotografo potrebbe mettersi d’accordo con qualche parrucchiere da uomo e qualche parrucchiere da donna, per recarsi un paio di giorni a settimana a fare foto al salone e ai clienti. Col consenso di ciascun cliente, potrebbe fare qualche foto al taglio finito e regalargli i file delle foto, offrendosi per una stampa su carta fotografica di una o più foto, in questo caso a pagamento.

Proviamo a valutare gli effetti di una simile iniziativa. 

1. il cliente sarebbe contento di andare in quel salone e ottenere foto professionali gratis per le sue pagine social, nel tempo potrebbe andarci più spesso con l’abito che più gli piace.

2. il parrucchiere offrirebbe un servizio aggiuntivo a costo zero e avrebbe foto per i social.

3. il fotografo farebbe pubblicità agli altri suoi servizi e venderebbe l’eventuale stampa fotografica. 

Elenchiamo adesso in quali occasioni può funzionare l’esperimento.

  1. è necessario che i file fotografici vengano offerti gratuitamente, perché in questo modo si innesca un meccanismo di fiducia e di sperimentazione molto rapido, tra clienti, parrucchieri e fotografi.
  2. è necessario che le foto e il taglio siano molto moderni e informali e non diano l’effetto “vorrei essere Richard Gere in quel film degli anni novanta, vorrei essere Belen Rodriguez sulla copertina di Vogue”. Il fotografo e il parrucchiere devono svelare il carattere vero delle persone, magari rischiando con le foto, che sono comunque gratis.

Sempre con l’idea di ragionare sul mondo delle professioni legate a foto e immagini, ho pensato che un bravo grafico digitale, di quelli che sono capaci anche di complesse rielaborazioni e fotoritocco, potrebbe collaborare con un fotografo per la creazione e l’offerta di qualche servizio di alta qualità ai clienti del negozio di fotografia. In questo caso immagino un servizio dal costo medio alto, perché sarebbe ad alto impiego di lavoro e esperienza.

Tutti noi abbiamo tante vecchie foto di famiglia su carta e da anni ormai anche tante foto in formato digitale. Un bravo fotografo e un bravo grafico possono fare diverse cose, se adeguatamente pagati. 

  1. selezionare, ritoccare e ristampare le foto migliori, non tutti hanno un occhio esperto per valutare le foto più belle e naturali.
  2. creare dei poster grandi, un “collage artistico” di tante foto, vecchie e nuove, per esempio dedicate alla storia di una persona o di una famiglia.
  3. creare delle stampe con elaborazioni molto complesse e molto forti con le foto più belle, per avere ad esempio un effetto pittura a olio, acquerello, fumetto, che vada oltre quello che si ottiene con una app.

L’ultimo suggerimento che mi sembra interessante condividere è questo: un fotografo potrebbe offrirsi di fare foto gratuitamente anche all’interno di tutti gli altri luoghi di lavoro, officine, laboratori, uffici, negozi. Il lavoro, gli attrezzi, gli abiti o le divise che si indossano, i luoghi in cui passiamo molto tempo della nostra giornata richiedono di essere riguardati e ripensati, con rispetto e attenzione. Un bravo fotografo, condividendo i file gratuitamente, può ottenere nuovi clienti per la stampa su carta o per servizi fotografici ad hoc successivi. Intanto, tutti avrebbero modo di riguardarsi e di condividere foto professionali sulle loro pagine social, imprese e persone.

2 commenti su “Fotografi, parrucchieri e grafici digitali

  1. Mereu Francesco Rispondi

    ti ringrazio molto per le idee, mi sembrano interessanti e stimolanti, proverò a proporne alcune in un paio di ambiti a milano..

    • massimopizzo Autore articoloRispondi

      Ciao Francesco, grazie per il commento. Probabilmente la cosa migliore è cominciare a condividere questo tipo di idea con i propri contatti personali ma attraverso i social la proposta può essere sperimentata anche con imprese che non si conoscono direttamente. 🙂

Rispondi a Mereu Francesco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *