Professioni che scompaiono e web marketing

L’evoluzione dei mercati mette nel corso degli anni in difficoltà aluni tipi di attività, alcune professioni. A volte è il cambiamento dello stile dei consumi da solo a provocare l’abbassamento della sostenibilità economica di alcuni mestieri ma spesso conta molto la concorrenza di operatori economici più competitivi e/o più bravi.

Negli ultimi decenni, il mix di questi fattori ha fatto quasi scomparire alcuni tipi di mestieri, di negozi o professioni, proviamo a farne un elenco minimo:

piccole falegnamerie

tapezzieri

mercerie di prodotti per sartoria

grafici tradizionali non digitali

piccole sartorie

Alcune professioni si trasformano e bisogna aggiornarsi, altre non trovano comunque la strada nuova. Per esempio, un fotografo professionista diventa abbastanza facilmente un fotografo digitale, quindi se la può cavare anche se il consumo di servizi fotografici e cambiato per via di macchine digitali e smartphone.

In alcuni casi non si tratta però solo di aggiornarsi un po’ ma di innovare nell’offerta di prodotti e servizi, sia per rispondere al cambiamento dei gusti dei consumatori sia per rispondere alla concorrenza di sistemi industriali che hanno un rapporto qualità prezzo migliore.

Proviamo ad abbozzare qualche caso concreto e qualche soluzione che integri anche il web ma non solo. In generale, la soluzione è connettere la propria attività in modo diverso al sistema delle imprese locali per innovare, dare servizi utili e trovare nuovi clienti.

Le piccole falegnamerie hanno subito la concorrenza della falegnameria industriale, gruppi come Ikea o Mondo convenienza hanno reso poco interessante l’acquisto di mobili su misura. Che cosa si può fare?

Una piccola falegnameria potrebbe promuovere dei servizi di manutenzione con un volantino distribuito in ogni ferramenta o negozio di materiale elettrico della sua zona. Potrebbe inoltre chiedere allo stesso tipo di negozi di pubblicare un post al mese, pagando, sulla pagina Facebook di questi negozi.

Offrire servizi di manutenzione serve a vendere un servizio a basso costo a tanti e a far venire voglia a qualcuno che ti ha conosciuto così di farsi un mobile su misura, proprio perché tu glielo hai fatto venire in mente.

Stesso discorso per le mercerie e le piccole sartorie, le poche che sono rimaste in città potrebbero diventare fornitori di alcuni accessori per l’aggiusto di tanti negozi di abbigliamento intimo che altrimenti non saprebbero dove fornirsi di spagnolette di seta, bottoni, cerniere e altre piccole cose da vendere ai loro abituali clienti. Inoltre, con un volantino distribuito in questi negozi oppure con un post sulle loro pagine Facebook potrebbero offrire la realizzazione di giacche e gonne su misura a un prezzo accettabile.

Alcuni prodotti e servizi non si acquistano più anche perché non sono più molto visibili in città, essendo rari. Se sei un appassionato di abiti su misura allora un sarto te lo cerchi ma magari sei uno che non ci ha mai pensato a farsi una discreta giacca su misura, scegliendosi il colore della stoffa e il taglio più adatto al tuo fisico. Stesso discorso anche per i tapezzieri.

Il sistema è sempre lo stesso, offrire a un buon prezzo, pubblicizzandosi grazie a negozi e professioni affini, riconoscendo un compenso per la pubblicità e/o per il cliente ottenuto.

Un grafico non digitale e un fotografo invece, pur sfruttando lo stesso procedimento di connessione ad altre attività, potrebbero orientarsi verso l’offerta di servizi professionali più artistici, individuando nuovi target di clienti potenziali che potrebbero avere un vantaggio dalla loro professionalità. Il ritratto di un bravo fotografo e la sua stampa professionale non possono essere sostituiti da un selfie. Oltre a consumatori finali potrebbero offrire servizi anche ad aziende e professionisti, per migliorare la pubblicità di questi: foto in azienda, proposte di logo, componenti grafici artistici per brandizzare l’attività.

Si tratta a volte di farsi conoscere in una nuova luce, facendo proposte innovative e a nuovi target, facendo venire la voglia, l’interesse all’acquisto a chi non si ricorda più della tua professionalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.