Un’ora di internet per la tua attività

Non tutti hanno molto tempo per il web anche se potrebbe essere utile alla loro attività professionale e non tutti hanno una chiara direzione per fare ricerche fruttuose su google e social.

Allo stesso tempo in tanti sanno che il web è molto importante per esplorare nuovi mercati e acquisire nuove conoscenze ma alcuni professionisti, imprenditori, negozianti sono presi da attività ancora più fondamentali durante tutta la settimana.

Per questi è altri motivi avere un rapporto creativo col web può essere difficile.

Alla mancanza di tempo si può aggiungere anche la poca curiosità iniziale o la scarsa fiducia sull’utilità di tante proposte presenti sul web. Ed avendo cose più importanti da fare per gestire il proprio business, si finisce per fare pochissimo o delegare ad altri.

Per questo motivo, mi è venuta l’idea di strutturare e suggerire un’ora di impegno sul web. Magari può essere un’ora a settimana o un quarto d’ora per quattro giorni alla settimana, dipende da quanto si ha voglia e tempo di sperimentare.

Il mio obiettivo in questo articolo è suggerire un impegno ragionato di circa un’ora a settimana, avendo come riferimento le proprie pagine social e il motore di ricerca google. 

Obiettivo: scoprire nuove possibilità, trovare nuove idee per la propria attività, farsi un po’ di pubblicità.

Diamo per scontato che abbiate un negozio, uno studio professionale e che siate presenti sui social, con un profilo dedicato proprio alla vostra attività. 

In questo articolo vi suggerisco un mix di attività per strutturare un impegno minimo ma continuo, di circa un’ora a settimana.

Con un impegno di questo tipo non si fanno miracoli, in termini di nuovi clienti ma ci si mantiene aggiornati sulle piattaforme che cambiano continuamente e si facilità anche la scoperta di qualche soluzione di comunicazione o organizzativa, per il proprio lavoro, a cui magari non si aveva pensato finora.

Ecco la mia lista di impegno minimo per una settimana.

  1. Tenere aggiornato il vostro profilo Facebook/Instagram con un post a settimana. 10 minuti

Sui social le persone fanno ricerche oltre che ricevere passivamente la pubblicità di annunci a pagamento. Le persone attive, anche se poche, sono quelle che danno importanza alla qualità dei contenuti che trovano e per avere un profilo social aggiornato, su facebook per esempio, basta pubblicare un buon post a settimana. Chiaramente non dimenticate di inserire sulla vostra pagina i contatti per raggiungervi: indirizzo, numero di telefono e email.

  1. Cercare sui social un concorrente vicino geograficamente e uno di un’altra zona molto differente. 10 minuti

In più di 10 anni Facebook ma anche Instagram si è molto differenziato. Ci sono aziende che ne fanno un uso poco convinto e monotono e altre che pubblicano contenuti molto interessanti per il pubblico. Bisogna scoprire cosa fanno quelli bravi dalle tue parti e quelli in aree geografiche e culturali molto diverse dalla tua, per imitare le soluzioni più interessanti e scoprire nuove possibilità per promuoversi. Facebook ha una funzione di ricerca abbastanza articolata, se cerchi su Facebook “libreria” e poi dalla colonna di sinistra, da computer, vai a “Pagine”, puoi specificare il luogo, la data, la categoria di pagina. Ogni tanto dedicati a questo tipo di esplorazione e fai un giro periodico sulle pagine migliori che hai trovato.

  1. Cercare su google una fonte (blog, giornale online, etc) di notizie interessanti per il tuo settore ma non solo. 10 minuti

Usa il web in modo non esclusivamente strumentale, del tipo sono un artigiano del legno e cerco solo argomenti legati alla lavorazione del legno. Certo, postare articoli utili per i tuo clienti può essere importante, così come aggiornarsi su nuove tecniche e nuovi prodotti da vendere. Ma a volte qualche idea utile si trova anche esplorando zone del web che non c’entrano direttamente col nostro lavoro e poi, cosa più importante, bisogna evitare di annoiarsi sul web e frequentare sempre le solite pagine. Si può partire da una argomento qualsiasi, l’importante è formulare su google una domanda articolata, in modo che i risultati selezionati da google sia più specifici. Ti faccio un mio esempio, cerca su google con frasi tipo “Come utilizzare il motore di ricerca di facebook” oppure “La diffusione dei gruppi di acquisto solidali” oppure “Le composizioni di musica classica per pianoforte più belle”. Prova questo tipo di ricerche anche direttamente su Facebook.

  1. Cercare su google e utilizzare piattaforme di servizi online che potrebbero servire alla vostra attività. 15 minuti.

Sul web si sono moltiplicati servizi di tutti i tipi, nel senso di cose che puoi fare da piattaforme più o meno automatizzate e nel senso di strumenti/tools che puoi usare da solo gratuitamente. Anche qui bisogna provare con cose tipo: gestione fornitori online, gestione contatti e rubrica online, conversione documento in pdf, riconoscimento testo in un’immagine, etc. Non so cosa ti possa essere utile o cosa ti possa incuriosire ma io ti consiglio di usare soprattutto la suite google Drive con gli strumenti Documenti google e Fogli google (foglio di calcolo). Sono molto semplici da usare e io li trovo utilissimi per appunti, schemi, note, calcolo spese, agenda cose da fare, elenchi, etc. Poi se hai un minimo di interesse, scopri le grandi possibilità a portata di mano di Canva per fare le grafiche dei tuoi post, i tuoi biglietti da visita, i tuoi volantini e qualsiasi altra cosa ti venga in mente di postare o stampare.

  1. Costruire una lista accurata di contatti/clienti/fornitori da contattare periodicamente con proposte, richieste e contenuti creati da voi. 15 minuti

Il web è fatto per parlarsi, scriversi e fare nuove conoscenze. Se cominci a scoprire nuove aziende, fornitori, partner fatti una lista delle pagine social e dei siti più interessanti/utili. Dopodiché, prendi l’abitudine, solo quando ne hai voglia, di inviare domande, chiedere prezzi, chiedere informazioni e meglio ancora di condividere i tuoi contenuti utili: prezzi, informazioni sui tuoi servizi, offerte, link interessanti. Puoi farlo anche con amici e conoscenti oltre che con contatti nuovi ma non aspettarti frequenti interazioni o interessanti scambi al primo tentativo. Nonostante possa essere frustrante, così come non ricevere like e commenti ai propri post, non bisogna smettere di cercare nuovi contatti e ampliare la propria rete. Non bisogna smettere di provare a rendere internet un posto migliore.

Contattami per idee e proposte di collaborazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.